Fregio Gwardia Ludowa/Armia Ludowa/Ludowe Voisko Polskie

Rispondi
Avatar utente
GC*
Moderatore
Messaggi: 2252
Iscritto il: 22 set 2012

Fregio Gwardia Ludowa/Armia Ludowa/Ludowe Voisko Polskie

Messaggio da GC* » sab nov 23, 2013 5:18 pm

Ecco qui a voi un fregio davvero particolare.

Come sapete, simbolo storico della Polonia è l'aquila, che è da sempre unico elemento dei fregi da cappello delle sue Forze Armate.

Prima della Seconda Guerra Mondiale e durante la stessa, l'Esercito Polacco aveva in uso dei fregi raffiguranti l'aquila polacca cornoata. Quegli stessi fregi venivano utilizzati dalle forze polacche nell'ovest. Le forze polacche ad est egualmente continuarono ad utilizzare l'aquila, "scoronandola" però e poi proprio l'aquila scoronata divenne il fregio della Repubblica di Polonia e poi Repubblica Popolare di Polonia.

I collezionisti polacchi disdegano quasi tutti i fregi del periodo comunista, molti per ragioni politiche, altri semplicemente perché (e bisogna dargliene atto) i fregi polacchi pre-bellici e di quelli dell'esilio ad ovest sono di qualità molto superiore a quelli del periodo comunista (questo topic di un forum fratello è il migliore che abbia mai letto riguardo i fregi delle forze polacche ad ovest durante la guerra, http://www.warrelics.eu/forum/polish-ar ... gles-1980/ ).

In questo precedente topic avevo postato la mia sezione polacca (che da allora si è arricchita), http://www.rkka.it/forum/viewtopic.php?f=19&t=28169 . Pezzo forte era l'aquila (soprannominata "kurica", gallina) che fu in uso nelle Polskie Siły Zbrojne na Wschodzie (Forze Armate Polacche ad Est) dal 1943, poi rinominate - sempre durante la guerra - Ludowe Wojsko Polskie (Esercito Popolare Polacco).

Esistevano però anche delle formazioni combattenti polacche non legate all'Armata Rossa ma pur sempre comuniste. Naturalmente esisteva l'Armia Krajowa (Esercito Nazionale), anti-comunista e legato allo "Stato Segreto Polacco", ossia le autorità polacche rimaste nella Polonia occupata, ma fedeli al governo in esilio a Londra. Queste erano le forze militari più consistenti in Polonia durante il conflitto.

I comunisti però, dopo che il loro partito fu interamente spazzato via da Stalin durante il Grande Terrore, organizzarono le loro forze combattenti autonome. Dapprima la Gwardia Ludowa (Guardia Popolare), fondata nel 1941 come branca del Partito Operaio Polacco (ossia il ricostituito partito comunista polacco). La Gwardia Ludowa entrò poi a far parte della Armia Ludowa (Esercito Popolare) nel 1944, ossia le forze armate delle autorità comuniste polacche. Queste ultime si organizzarono nelle seguenti istituzioni: il Krajowa Rada Narodowa (Consiglio Nazionale di Stato), una specie di parlamento, venne fondato in URSS nel 1943 da diverse forze politiche polacche; esso proclamò nel 1944 il Polski Komitet Wyzwolenia Narodowego (Comitato Polacco di Liberazione Nazionale), conosciuto come Comitato di Lublino che poi, sempre nel 1944, si mutò in Rząd Tymczasowy Rzeczypospolitej Polskiej (Governo Provvisorio della Repubblica di Polonia).

L'aquila che presento oggi potrebbe appartenere alla Gwardia Ludowa, all'Armia Ludowa o al Ludowe Voisko Polskie. Stiamo parlando dell'aquila sulla sinistra della prima foto, messa a confronto con un'aquila post-bellica comunista.

L'aquila a sinistra era uno degli ultimi modelli di aquila coronata prodotta per le Forze Armate Polacche nel periodo pre-bellico. Come si può ben vedere la corona è stata successivamente asportata e rimane la chiara traccia della sua base (mentre invece l'aquila comunista venne ovviamente prodotta senza corona).

Per questo l'aquila di destra potrebbe essere stata utilizzata dalle forze partigiane comuniste polacche, che rimossero la corona e fabbricarono un loro modello di aquila scoronata - oppure sempre la stessa aquila potrebbe essere stata usata nel primo dopoguerra o agli sgoccioli delle ostilità dall'Esercito Popolare.

In entrambi i casi, è un pezzo molto significativo!

(I collezionisti polacchi quando vedono un'aquila coronata trattata in questo modo generalmente reagiscono così [197 ..).
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
Airon
Amministratore
Messaggi: 4948
Iscritto il: 09 lug 2009

Re: Fregio Gwardia Ludowa/Armia Ludowa/Ludowe Voisko Polskie

Messaggio da Airon » sab nov 23, 2013 5:24 pm

Grazie GC* per questo tuo intevento, lo trovo molto interessante.
Peccato che i polacchi si arrabbino quando vedono queste menomazioni perchè sono pure sempre oggetti storici con un loro perchè...

Avatar utente
GC*
Moderatore
Messaggi: 2252
Iscritto il: 22 set 2012

Re: Fregio Gwardia Ludowa/Armia Ludowa/Ludowe Voisko Polskie

Messaggio da GC* » sab nov 23, 2013 7:18 pm

Concordo pienamente con te Airon. Questi pezzi hanno una loro storia; capisco che per molti collezionisti polacchi non sia facile separare la loro passione da sentimenti politici, ma tralasciando per l'appunto la politica, queste aquile scoronate secondo me rappresentano un superbo modo per descrivere l'evoluzione storica dell'Europa centrale.

E per dar prova di quanto dicevo nel mio post precedente, linko qui una discussione dello stesso forum fratello, dove la praica di "scoronare" viene trattata con poco apprezzamento: http://www.warrelics.eu/forum/peoples-a ... dge-12235/ .

Avatar utente
Airon
Amministratore
Messaggi: 4948
Iscritto il: 09 lug 2009

Re: Fregio Gwardia Ludowa/Armia Ludowa/Ludowe Voisko Polskie

Messaggio da Airon » sab nov 23, 2013 7:51 pm

GC* ha scritto:Concordo pienamente con te Airon. Questi pezzi hanno una loro storia; capisco che per molti collezionisti polacchi non sia facile separare la loro passione da sentimenti politici, ma tralasciando per l'appunto la politica, queste aquile scoronate secondo me rappresentano un superbo modo per descrivere l'evoluzione storica dell'Europa centrale.

E per dar prova di quanto dicevo nel mio post precedente, linko qui una discussione dello stesso forum fratello, dove la praica di "scoronare" viene trattata con poco apprezzamento: http://www.warrelics.eu/forum/peoples-a ... dge-12235/ .
Ho letto la discussione ma dal tipo di discorso si capisce subito che l'oggetto viene presentato da una persona con una passione per la storia che non è sincera. E con un'approccio simile non è possibile affrontare in maniera sensata lo studio della storia ne in maniera proficua l'hobby del collezionismo.

Avatar utente
GC*
Moderatore
Messaggi: 2252
Iscritto il: 22 set 2012

Re: Fregio Gwardia Ludowa/Armia Ludowa/Ludowe Voisko Polskie

Messaggio da GC* » ven lug 15, 2016 8:02 pm

COLPO DI SCENA! [256

Pare che il fregio che vi ho mostrato prima, pur mostrano chiaramente qualcosa di mancante sulla sua bella testina, sia un fregio modello periodo socialista (ed effettivamente le fattezze sono quelle).

Eccovi dunque uno dei miei ultimi acquisti polacchi, ossia stavolta un vero fregio modello pre-bellico, poi "adattato" alla nuova foggia comunista delle aquile senza corone, tramite una violenta rimozione della corona stessa (cosa che come già discusso fa comprensibilmente orrore a coloro che collezionano le bellissime aquile polacche pre-belliche). Aquile come questa rimangono comunque una fondamentale testimonianza storica.. che ora finalmente posso effettivamente annoverare all'interno della mia collezione!
IMG_1052.jpg
IMG_1053.jpg
IMG_1054.jpg
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Rispondi