Distintivi di specializzazione dell'Esercito

Rispondi
Avatar utente
GC*
Moderatore
Messaggi: 2252
Iscritto il: 22 set 2012

Distintivi di specializzazione dell'Esercito

Messaggio da GC* » mar mar 07, 2017 12:50 pm

Cari tutti, oggi apro un topic poco consueto per me che mi occupo solo di fregi. Per intenderci, di fregi e solo fregi continuo ad occuparmi, ma come sapete ho sia un grandissimo interesse per tutte le altre branche della militaria d'oltre-cortina che, soprattutto, per le somiglianze tra distintivi e decorazioni dei vari paesi socialisti, soprattutto nel senso di imitazioni dei modelli Sovietici riprodotte in tutto il Patto di Varsavia.

Sappiamo che i distintivi ("rombi") d'Accademia sono simili da Cuba alla Mongolia, che i Bulgari hanno prodotto distintivi che sembrano quasi copie di quelli di Voroshilov, che i Cecoslovacchi hanno adottato un fregio da Generale quasi identico a quello Sovietico anni '50 etc. etc. etc.

Oggi vi porto in Romania, a dare un'occhiata a questa incredibile serie di distintivi di qualificazione ("de frunte", ossia traduzione libera "esemplare", "ottimo") che sono chiaramente ispirati ai bellissimi otlichnik Sovietici.

Allora, ho cercato di fare una ricerca esaustiva, ma vedrete che la cosa non è semplice. Parliamo di un gran numero di diversi tipi e di diverse versioni per tipo. Tutti questi badge sono del periodo della Repubblica Popolare Rumena, ossia 1947-1965. La differenza principale in alcuni casi è tra distintivi con e senza la dicitura M.A.I. che, onestamente, non so proprio cosa voglia dire.

Pronti alla carrellata?
1.jpg
2.jpg
3.jpg
4.jpg
5.jpg
6.jpg
7.jpg
8.jpg
9.jpg
10.jpg
11.jpg
12.jpg
13.jpg
(questo è l'unico caso dove riscontro differenze in due versioni di un distintivo non pertinenti alla presenza o meno della dicitura M.A.I., che qui è assente da entrambi i distintivi).

14.jpg
15.jpg
16.jpg
17.jpg
18.jpg
19.jpg
20.jpg
21.jpg
22.jpg
23.jpg


Ancora vivi dopo questa botta di distintivi? Io personalmente li trovo davvero bellissimi. Non ho foto (decenti) dei versi, ma quelli che ho osservato mostrano in tutti i casi una chiusura a vite, verso liscio e assenza di punzonature di fabbrica, sia sul distintivo stesso che sulla noce di chiusura.

Infine, passiamo a due distintivi che credo siano il corrispettivo dei cosiddetti "generici" Sovietici (ossia i distintivi di eccellenza per Esercito, Marina ed Aviazione e non per singola specialità).

Prima la versione Repubblica Popolare, 1947-1965.
24.jpg


E poi quello Repubblica Socialista, 1965-1989.
25 - 1965 – 1989.jpg


C'è poi però un dato intrigante..ho trovato la foto di un distintivo di eccellenza per specialità del periodo 1965-1989. Ho trovato solo questo e non il corrispettivo di tutta l'altra caterva di distintivi prodotti nelle decadi antecedenti. Significa che solo un numero minimo di è distintivi di specializzazione per specialità sono stati riprodotti nel periodo socialista? E se si quali?
Ad ogni modo, eccolo.
26 - 1965 – 1989.jpg


E per finire, la foto di un soldato del periodo 1965-1989, che porta un distintivo generico.
27 - 1965 – 1989.jpg


Spero abbiate apprezzato questo arcobaleno di distintivi. [00016009
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
Ericfg
Messaggi: 268
Iscritto il: 21 ago 2013
Località: Napoli (USA)

Re: Distintivi di specializzazione dell'Esercito

Messaggio da Ericfg » mar mar 07, 2017 4:05 pm

Spero che questo possa aiutare.
.
I hope this may help.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Grazie, Eric.

vix19
Messaggi: 783
Iscritto il: 15 mar 2013

Re: Distintivi di specializzazione dell'Esercito

Messaggio da vix19 » mar mar 07, 2017 8:49 pm

Grazie GC gran lavoro molto apprezzato [264 [264

Di questi penso di non averne neanche uno ma ho qualche distintivio GP .
MAI indica Ministero degli affari interni
Veterinar frunte certif1.jpg
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
GC*
Moderatore
Messaggi: 2252
Iscritto il: 22 set 2012

Re: Distintivi di specializzazione dell'Esercito

Messaggio da GC* » mer mar 08, 2017 6:07 pm

Thank you Eric for adding some good old literature! [264 It does very much help framing the different types of badges into space and time. Yet, I have to say the existing types and variations seem to greatly exceed those listed on the book. I am not even sure myself I managed to find a photo of each.. I've been trying to figure out how many of the Army badges were issues in the MAI (Ministry of Interiors) version, but it ain't easy..
Nevertheless, these are truly beautiful. Personally, I like them almost as much as the Soviet war-time otlichniks. Very nice enamels, bright colours and powerful symbology for the different branches.

-

Grazie mille vix! Ecco cos'era MAI! Come detto poco sopra, sto cercando di capire quanti di questi badge (corse tutti?) sono stati emessi anche nella versione MAI (che immagino si riferisca, come da modello Sovietico, alle truppe interne controllate dal Ministero degli Affari Interni). Davvero belli questi distintivi comunque - e da quello che ho visto quasi introvabili sul mercato occidentale a prezzi decenti..

komsomol
Moderatore
Messaggi: 1287
Iscritto il: 18 mar 2014

Re: Distintivi di specializzazione dell'Esercito

Messaggio da komsomol » mer mar 08, 2017 8:50 pm

Thank for this compilation of scarce badges! Documentation about RPR-periode badges is extremly poor, and you did great work.

Avatar utente
SergioV
Messaggi: 2265
Iscritto il: 24 ago 2013
Località: Sofia
Contatta:

Re: Distintivi di specializzazione dell'Esercito

Messaggio da SergioV » sab mar 31, 2018 10:30 pm

Gigantografia interessante, mai visti prima [50
come sempre grazie Gio [278
Кто к нам с мечом придет тот от меча и погибнет

komsomol
Moderatore
Messaggi: 1287
Iscritto il: 18 mar 2014

Re: Distintivi di specializzazione dell'Esercito

Messaggio da komsomol » dom apr 01, 2018 10:29 am

I found Eric's book in Ciney, and this is a valuable source. The author is married to a Hingarian woman, and he had access to this father-in-law archives. REliable sources about Hungary are scarce. Andf he gives the basic infos about the others countries...

Rispondi